Orme Robyn Davidson libro viaggio

Orme (Robyn Davidson) – Recensione libro

In Libri che parlano del viaggio by moderatoreLeave a Comment

Orme (Robyn Davidson) – Recensione libro
4.5 (90%) 2 vote[s]

Orme. Una donna, quattro cammelli e un cane nel deserto australiano.

Genere: Autobiografia di viaggio
Scritto da: Robyn Davidson

Ha solo 27 anni di età Robyn Davidson, quando decide di intraprendere l’impresa pazzesca che racconta nel suo libro. L’intenzione è di percorrere oltre 2000 chilometri nell’Outback australiano. Ad accompagnarla ci sono quattro cammelli, animali di cui all’epoca non conosceva nulla. Inoltre, non ha nessuna esperienza di sopravvivenza nel deserto, tantomeno conosce  la pericolosità della natura selvaggia del luogo. 
Il suo segreto e la sua forza, consistono nel convincimento che tutti possono fare cose straordinarie, se solo ci credono veramente. Orme è un libro che infonde coraggio, cerca di insegnare l’indipendenza e la libertà. Combatte le convenzioni di un mondo sessista e retrogrado. È la storia di un’odissea in cui la scrittrice si scoprirà cambiata nel profondo.

Orme. (Titolo originale: Tracks)

L’idea del mettersi in viaggio e affrontare un’avventura così estrema, non trova una vera motivazione nel libro della scrittrice. Da quello che si evince, Robyn Davidson cerca di sopperire ad una forma di insoddisfazione e di inquietudine. Il mettersi in viaggio e partire, alcune volte può sembrare la soluzione migliore e risolutiva per la propria esistenza. La Davidson è peraltro affascinata dalla vita degli aborigeni e vuole conoscerne di più. Passa due anni di tempo nella piccola cittadina di Alice Spring, cercando di imparare più che può sui cammelli. Cerca di mettere da parte i soldi e prepararsi per il viaggio. Tante saranno le difficoltà da superare anche solo nella preparazione dell’impresa. La scrittrice passa più volte dall’euforia alla rassegnazione, tant’è che quasi rinuncia a partire. Dopo due anni, grazie ad un suo amico (Rick), ottiene una sponsorizzazione della National Geographic.  Rick la aiuterà a capire ed affrontare la solitudine ed i compromessi a cui andrà in contro.

Il viaggio nel deserto australiano inizia

Il viaggio, che inizialmente aveva immaginato in totale solitudine  è accompagnato da alcuni tratti da Rick. Egli ha il compito di fare le foto per la National Geogrhapic. Inoltre, in alcuni passaggi vi è Eddie: un vecchio aborigeno che le insegnerà l’importanza di percepire e guardare il mondo che le sta intorno. Le avversità  psicologiche e fisiche che la ragazza si troverà ad affrontare saranno durissime.

Orme. Stile narrativo temi trattati

Orme è un libro molto ben scritto. In alcuni momenti, specialmente nell’introduzione, può apparire che manchi di scorrevolezza. Sembra che il viaggio non inizi più. Ma la descrizione reale della preparazione e ciò che insegna nel non lasciarsi scoraggiare, è importante come il viaggio stesso.

Un libro che insegna quanto possa essere utile e duro perseverare nell’inseguire i propri sogni e aspettative. Nel suo viaggio, Robyn sembra volerci dire che in fin dei conti è tutto nelle nostre mani e nella nostra mente.

Ti consigliamo di prendere visione di tutti i libri di viaggi del nostro blog. In particolare il libro: Wild (Cheryl Strayed)

Condividi

Leave a Comment