libro charles bukowski

Libri di Charles Bukowski

In Libri classici by moderatoreLeave a Comment

Vi presentiamo una breve raccolta delle opere letterarie di Charles Bukowski, il celeberrimo scrittore e poeta americano, autore di oltre sessanta libri, tra romanzi e raccolte di poesie.
I libri di Charles Bukowski sono lo specchio esistenziale di un artista brutale e schietto, un’icona americana descritta talvolta come il vecchio sporcaccione.

Ma nelle sue opere, oltre la rappresentazione emblematica di un cinismo spinto e un profondo pessimismo, vi è un marcato riferimento al significato della vita, alla tangibilità della malvagità dell’uomo. Nella sua poesia e letteratura, viene plasticamente evidenziato il degrado e la depravazione della società moderna. I suoi abituali ed espliciti riferimenti al sesso, alla violenza e all’abuso di alcol, hanno attirato le critiche di molti critici. Molti altri hanno evidenziato il suo ruolo di denuncia, descrivendo lo scrittore Bukowski come una vittima della sua stessa letteratura.

Alcune opere di Charles Bukowski

Post office

Post office è il primo romanzo di Bukowski. Il libro è una sorta di autobiografia non affidabile delle vicissitudini accadutegli durante il periodo che lo vide lavorare come postino. Pubblicato agli inizi degli anni 70, il romanzo è una perfetta rappresentazione dello stile che lo accompagnerà in tutta la vita da scrittore.  Un’esistenza segnata dagli eccessi, tra alcolismo, cinismo pungente, donne, e mal di testa del giorno dopo. Henry Chinasky è lo pseudonimo attraverso il quale lo scrittore si nasconde all’interno dei suoi romanzi.

Questo libro, pare raccontare la storia di un impiegato del servizio postale che cerca di essere tutt’altro. Una sorta di sofferenza da mancata realizzazione, un sentimento che angoscia buona parte del mondo occidentale.

Factotum

libro charles bukowskiFactotum è il secondo romanzo di Charles Bukowski. Nei primi anni 40, Henry Chinaski (pseudonimo tramite il quale lo stesso autore si nasconde), viene rifiutato per arruolarsi come volontario nell’esercito. Henry intraprende molti viaggi attraverso l’intero territorio americano. Passa da lavori umili alla disoccupazione, frequenta assiduamente  bar e locali, dove svuota un bicchiere dopo l’altro. Cosi, tra una sbornia e un’avventura fugace, cerca di allontanare quel malessere esistenziale che lo vede vivere una vita che non verrebbe. Disaffezzionato verso la sua stessa mediocre esistenza, continua a coltivare il sogno di diventare scrittore.
Factotum è tanto depressivo quanto divertente.

Il modo in cui descrive le donne lo rende talvolta orripilante. Maschilismo e machismo sono aspetti della sua personalità che si riflettono in molti libri di Charles Bukowski. Il romanzo è piuttosto breve e con un vocabolario semplice.

Panino al prosciutto

Considerato dalla critica il suo migliore romanzo, Panino al prosciutto è un romanzo semi-autobiografico. Una storia di vita e di crescita. Il libro ci descrive la vita del giovane scrittore ai tempi della grande depressione. La sua giovinezza, le sue esperienze con la scuola e le donne. Una vita irrequieta e difficile, al fianco di un padre violento e distante. I continui abusi e l’isolamento vissuto da ragazzo, plasmeranno la vita del Bukowski uomo e scrittore.

Tanta è la sua sofferenza esistenziale, da vederlo respingere aspramente la società e la sua finta cultura perbenista.
Il romanzo è dotato dell’ironia geniale che contraddistingue molti dei libri di Bukowski. Il linguaggio è piuttosto rozzo e ricco di parolacce.

Pulp

Pulp è l’ultimo romanzo di Charles Bukowski. Fu completato poco tempo prima che la leucemia lo sconfisse. Il suo cinismo, le dipendenze e le sue ossessioni, fanno da sfondo ad una storia adescante, che sa far divertire, riflettere e provocare.
Il romanzo narra la storia di Nick Belane, un detective con una lunga storia di fallimenti personali.

Sull’amore

Sull’amore è una raccolta di poesie pubblicata postuma. Il libro raccoglie  manoscritti originali che legano l’autore al complesso tema dell’amore e degli affetti. L’amore inteso come passione, non solo fisico e tangibile, ma quello rivolto ai libri, ai cavalli, alla musica e all’alcol. Poesie e versi che parlano di relazioni reali, senza mascherare il consueto narcisismo e rozzezza che contraddistinguono lo scrittore.

Altre recensioni di libri di Charles Bukowski verranno in seguito aggiunte. Ti invitiamo a leggere le recensioni di libri classici da non perdere

Leave a Comment