io sto nei boschi

Io sto nei boschi – Libro – J. Craighead George

In Libri per bambini by moderatoreLeave a Comment

Un libro per bambini.
Età di lettura: da 5 a 9 anni

Io sto nei boschi è uno stupendo libro per bambini scritto da Craighead George nel 1959. È un classico senza tempo, consigliato ai bimbi di oggi come a quelli di ieri.

La natura, il bosco e l’avventura, da sempre affascinano i bambini, stimolano la loro fantasia, li fanno sognare e li proiettano in un mondo avventuroso ed affascinante. I bambini di oggi, forse più che mai, hanno bisogno di letture che stimolano a fare nuove esperienze a contatto con la natura. Il fascino del campeggiare, la vita all’aria aperta accrescono l’immaginazione, la confidenza e la responsabilità. Il protagonista del libro impara ad essere coraggioso ed indipendente. Acquisisce inoltre consapevolezza della necessità di vivere una vita sociale. Io sto nei boschi nel 1969 fu adattato come un film che porta lo stesso nome.

Io sto nei boschi
Breve recensione del libro

Io sto nei boschi (titolo originale: My side of the mountain), è un libro molto ben scritto e piacevole alla lettura. Il libro narra di un ragazzino (Sam Gribley), che decide di scappare da New york  per andare a vivere nei boschi.

Fugge nella tarda primavera portando con sé pochi dollari e un accendino. Si dirige così verso la fattoria abbandonata della sua famiglia.

Dopo la prima notte all’addiaccio Sam realizza che è impreparato ad affrontare la vita nella natura. Egli non riesce infatti nemmeno ad accendersi un fuoco. La mattina dopo, si allontana dal suo accampamento. Vicino ad una casa incontra Bill che gli insegnerà molti trucchi per sopravvivere all’aperto. Sam riuscirà a raggiungere la fattoria appartenuta ai bisnonni che ormai si trova in uno stato di abbandono. Le avventure di Sam continuano in compagnia di un piccolo gruppetto di animali, tra i quali un procione indifeso e un falco.

Temi trattati nel romanzo

Vivendo nei boschi il piccolo Sam si sta facendo uomo, diventa cosciente dei problemi che che avevano rappresentato per lui il vivere in città. Ora, con maggiore confidenza e consapevolezza, si sente pronto ad affrontarli se necessario.

Alla fine del libro il piccolo Sam verrà riportato dalla famiglia a New york. Inizialmente farà difficoltà a riadattarsi alla vita cittadina, ma capisce che è ciò che è meglio per lui. Comprende la necessità di vivere con gli altri e fa tesoro delle importanti lezioni imparate nei boschi.

Il libro è molto educativo e la lettura è piacevole.
Potrebbe piacerti anche il libro: L’albero (di Shel Silverstein)

Il tuo voto

Leave a Comment