George Orwell

George Orwell
Il tuo voto

George Orwell

James Orwell picture

James Orwell

George Orwell (nome di battesimo Erich Arthur Blair), fu uno scrittore inglese, divenuto particolarmente famoso per due sue opere: La fattoria degli animali (pubblicato nel 1945)  e 1984 (pubblicato nel 1949).

Orwell nacque a Motihari in India il 25 Giugno 1903.

Si narra che la sua prima parola fu «Beastly», che  dall’inglese può essere tradotto come «tremendo».

La madre lo riportò in Inghilterra quando era ancora molto piccolo. Le sue pessime condizioni di salute  lo perseguitarono per tutta la sua esistenza. Sin da piccolo manifestò un’ innata passione per la scrittura, amava inventare personaggi e scrivere storie. Venne ammesso all ‘Eton College dove ebbe come insegnante Aldous Huxley (altro famoso esponente della narrativa distopica). Fu un brillante studente, ma le condizioni economiche della famiglia gli impedirono di proseguire gli studi.

Si arruolò in un corpo di polizia  in India per poi dimettersi cinque anni più tardi. Ritornato in Europa fece ogni sorta di lavoro, anche il lavapiatti, in quanto la sua carriera di scrittore stentava a decollare. Nel 1936 si arruola come volontario in un corpo militare in Spagna per combattere il regime di Francisco Franco. Rimase gravemente ferito, fu colpito alla gola ed ad un braccio. Orwell si considerava un uomo di “sinistra”,ma l’illusione  lasciò il posto alla consapevolezza dell’ impossibilità di creare una società equa. L’uomo è troppo incline alla prevalicazione, alla violenza e alla voglia di potere. La sua lotta personale contro ogni totalitarismo e controllo sull’uomo saranno fondamentali nella creazione delle sue più importanti opere. Quella esperienza terribile in Spagna lo devastò interiormente, i fantasmi di quel periodo mai lo abbandonarono nella vita.

Le sue opere più famose sono 1984 e La fattoria degli animali.

Piccole curiosità

Orwell era ateo, ma seguiva la tradizioni Cristiane in molti aspetti. Era altresì terribilmente superstizioso.

Non riuscendo più ad arruolarsi nell’esercito a causa delle sue condizioni di salute, accettò di collaborare con la BBC, facendo riferimento a quel periodo, dichiarò che furono gli anni più sprecati della sua esistenza.

La sua passione per il tè lo porto a scrivere un breve saggio ( A nice cup of the)

Morì giovanissimo all’età di 46 anni

Aforismi

“Le masse non si ribellano spontaneamente, e non si ribellano perché sono oppresse.  Fino a quando non si consente loro di poter fare confronti, non acquisiscono neanche autocoscienza dell’essere oppressi.”

“La guerra è pace, la libertà è schiavitù, l’ignoranza è forza.”

“Un pazzo non è che una minoranza formata da una sola persona.”

“Un pazzo non è che una minoranza formata da una sola persona”

Ti invitiamo a leggere i post più recenti del blog.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi