Aldous Huxley

Aldous Huxley
Il tuo voto

Aldous Huxley

Aldous Huxley nacque in Inghilterra nel 1894. Ebbe un’ infanzia funestata da avvenimenti dolorosi: la madre morì di cancro, suo fratello si suicidò ed egli stesso iniziò ad avere gravi problemi alla vista. Cominciò a scrivere all’età di 17 anni, nel momento in cui era quasi completamente cieco. Dichiarò in seguito: «la mia prima opera non la potei nemmeno leggere».
Negli anni che seguirono la sua vista migliorò, scrisse anche un piccolo trattato (The art of seeing), in cui descrisse i metodi da lui utilizzati per riottenere la vista.

Frequentò il corso di letteratura inglese all’università di oxford, dove si laureò nel 1915.
Nel 1917, Huxley insegnò francese ad Eton. Tra i suoi studenti vi era George Orwell, altro celebre esponente della letteratura distopica.

Attorno al 1920 Huxley scrisse articoli per alcuni famosi magazines, tra quali Vogue e Vanity Fair.
Nel 1937 si trasferì ad Hollywood, dove lavorò come sceneggiatore, collaborando alla realizzazione di diversi film famosi, tra i quali Orgoglio e Pregiudizio e Jane Eyre.
Huxley scrisse molto in merito alla filosofia induista e buddista, praticava la meditazione e diventò vegetariano.
Il suo rifiuto per qualsiasi forma di violenza ed il ripudio per la guerra gli impedirono di ottenere la cittadinanza americana.

Curiosità

Non molti sanno che il nome  della band The Doors deriva da una sua opera ( The Doors of Perception), nella quale Huxley descriveva gli affetti delle sostanze allucinogene che egli assumeva abitualmente.

Huxley era convinto che in un futuro l’utilizzo di droghe sarà paragonabile ad un metodo farmacologico, onde poter fare amare alle persone la loro condizione di schiavi, rendendo le masse dimesse a qualsiasi forma di controllo politico e mediatico.

Sul letto di morte decise il suo trapasso: si fece iniettare una potente dose di LSD, mentre gli venivano letti dei passi del  Libro tibetano dei morti

Aforismi

“L’amore vero essendo infinito ed eterno, non può essere consumato che nell’eternità.”

“Non c’è libertà a questo mondo; solamente gabbie dorate.”

“Noi viviamo insieme, agiamo e reagiamo gli uni agli altri; ma sempre,siamo soli.”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi