addio alle armi

Addio alle armi

In Libri classici by moderatoreLeave a Comment

Una storia d’amore in tempo di guerra

Addio alle armi, di Ernest Hemingway è una storia d’amore, di passione e di vita ai tempi della guerra. È senza ombra di dubbio uno dei romanzi più importanti del secolo scorso. L’evocazione della brutalità e dell’insensatezza della guerra raccontata in uno stile unico, mai forzato o scontato. Non vi sono giudizi, il lettore percepisce senza che gli venga detto nulla. È lo stile di Hemingway, tant’è che nonostante nel racconto si riflettano le sue stesse esperienze di vita, egli ne rimane lontano e distaccato. In Addio alle armi riconosciamo la sofferenza, la paura e il sacrificio. Perché la vita è anche questo ma non solo questo. Il romanzo è infatti intriso di passione, amore e speranza. Ce lo insegna Catherine, che si abbandona all’amore sfidando lo scandalo sociale, perché la morte, come lei ha già sperimentato, può arrivare in qualsiasi momento. Lasciamoci andare dunque, non alla disperazione, ma alla vita.

Addio alle armi e la vita di Ernest Hemingway

Esattamente come Frederic Henry (il protagonista del suo romanzo) Hemingway è un volontario. In seguito ad essere stato rifiutato dai reparti combattenti a causa di un problema alla vista, lo scrittore americano si imbarca nel 1918 verso il fronte italiano.  Presterà il suo servizio nel corpo degli ambulanzieri della croce rossa. Nonostante le affinità tra Addio alle armi e la sua personale esperienza di vita, il romanzo non può essere definito un racconto autobiografico. L’amore che il vero Hemingway conobbe al fronte, fu tutt’altro che passionale e corrisposto. Percorrere il confine tra la realtà e la fantasia, rende questa storia ancor più affascinante e coinvolgente.

Addio alle armi
Riassunto

Il romanzo è ambientato principalmente nell’Italia devastata dalla prima guerra mondiale. La storia racconta le esperienze di Henry, un ufficiale paramedico americano che si offre volontario per il fronte. In quei mesi conosce e si innamora di Catherine Barkley, un’infermiera scozzese molto toccata dalla guerra. Il suo suo passato le ha lasciato infatti profonde e insanabili cicatrici.. In seguito alla tragica ritirata di Caporetto, i due innamorati, seppur a causa di un incidente di battaglia, riescono a passare del tempo insieme a Milano. Catherine ben presto scopre di essere incinta. Insieme si ritroveranno a fuggire verso la svizzera, dove potranno vivere momenti di pace e intensa passione. Ma anche qui un destino avverso è pronto a raggiungerli.
Ernest Hemingway raccontò che riscrisse il finale di Addio alle Armi per ben 39 volte. Il risultato fu un finale tipico e degno della penna del famoso scrittore americano.

Potrebbe interessarti la recensione del libro l’arte della guerra e la recensione del libro Papillon

Leave a Comment