1984 Nineteen Eight/-Four

1984 Nineteen Eight/-Four
4.7 (93.33%) 3 votes

1984
by George Orwell

“Un pazzo non è che una minoranza fondata da una sola persona”

-George Orwell

 

1984 è un romanzo sconvolgente,che ci impone una profonda riflessione sul potere e su come esso venga esercitato sulle masse, attraverso la pubblicità, la televisione ed i nuovi sistemi tecnologici. Pubblicato nel 1949 ed ambientato nel 1984, risulta quantomai attuale al giorno d’oggi.
Una lettura che cagiona dubbi ed inquietudini. Il lettore viene portato a riflettere su quanto la mente umana sia manipolabile e remissiva all’indrottinamento.

1984. In seguito ad un conflitto nucleare, il mondo è diviso in tre grandi organizzazioni territoriali. Una di queste, chiamata Oceania ha per capitale Londra. Oceania è governata da un unico partito, al capo del quale vi è il Grande Fratello, un’entità che nessuno ha mai visto , la quale esercita il suo potere controllando ogni aspetto della vita umana. Tutti vengono costantemente spiati, il Grande Fratello ti guarda ,questo è scritto nei manifesti che tappezzano le città. La manipolazione delle informazioni è totale, non vi è più autocoscienza del  termine libertà. Perfino il linguaggio viene lentamente depauperato, una  lessico povero di termini impedisce alla gente di esprimersi, e quindi criticare. La disobbedienza al sistema, definita “psicoreato”, non comporta la morte: è la morte stessa.

Winston Smith, il protagonista, lavora al ministero delle verità , dove le notizie vengono rielaborate e i documenti originali cancellati. Nell’unico angolo della casa dove non può essere spiato, Winston prende appunti, pare che tutti assorbano apaticamente le menzogne del partito, ma egli continua a ripetere a se stesso: “ due più due farà sempre quattro“.

Orwell, morì prima di venire a conoscenza che il termine “Grande Fratello”, avrebbe in futuro rappresentato il simbolo dell’ inebetismo sociale operato dalla televione, nei riguardi di una maggioranza di popolazione, lietamente incline ad assorbire stoltezza e notizie palesemente false.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi